Coachella 2017: copia i look delle star in modo facile ed economico!

Se tenete sotto controllo la vita delle blogger e trend setter, di sicuro non vi sarà sfuggito che un paio di settimane fa erano tutte a Indio, in California, per il Coachella Valley Music and Arts Festival. Ciascuna di loro sfoggiava look boho chic che fanno venire voglia anche a noi comuni mortali di sentirci un po’ gipsy! In questo post vi racconterò come fare per ottenere dei look analoghi in modo facile e soprattutto economico.

Coachella! - fonte Pinterest

Coachella! – fonte Pinterest

Cominciamo vedendo qualche star da cui prendere spunto.

Nota importante: inserisco queste immagini di celebrities solo perchè diano ispirazione a noi donne normali su qualche idea di look, non lo faccio assolutamente perchè diventino un modello di bellezza, lungi da me. Mi piace guardare come si vestono, cosa si inventano di nuovo e mi piacerebbe fare da tramite tra il loro look e quello di noi donne normali, alle prese con la vita di tutti i giorni: i bambini, il lavoro, il poco tempo e spesso i pochi soldi.

Quindi, almeno qui sul mio blog, vedetele anche voi così: un po’ come la compagna di classe molto figa a cui al liceo copiavamo la pettinatura, ma non ci saremmo mai sognate di scambiare la nostra vita con la sua.

Detto questo, ecco qui alcune delle fashion icon del Coachella 2017.

Modelle di VS al Coachella

Modelle di Victoria Secret, al centro Alessandra Ambrosio – fonte Pinteres

Chiara Ferragni al Coachella

La nostra Chiara Ferragni – fonte Pinterest

Modelle di VS al Coachella2

Taylor Hill e Lais Ribeiro – fonte Pinterest

Gigi Hadid al Coachella

Gigi Hadid – fonte Pinterest

Kendall Jenner al Coachella

Kendall Jenner – fonte Pinterest

Cerchiamo di andare con ordine. Di seguito vedrete quali sono gli ingredienti comuni a questi look e come fare per replicarli aggiungendo un tocco boho chic al vostro look abituale!

Indubbiamente questi outfit hanno un carattere molto forte, ma se volete inserire un po’ di Coachella nella vostra vita di tutti i giorni basterà che voi prendiate e applichiate una sola style tip alla volta.

Sarà sufficiente a rendere il vostro look un po’ più zingaro!

Come essere Bohemien

Il significato di bohémien! – fonte Pinterest

Coachella style, tip 1: capelli naturali o raccolti

A parte Kendall Jenner che li porta sempre lisci, il capello ondulato come se si fosse lasciato asciugare naturalmente è quello che va per la maggiore. Come ottenerlo? Ecco qui il link al blog di Clio Make Up, che vi svela come fare.

Se volete un look ancora più gipsy, andate di trecce: fatele e poi arruffatele un pochino. Look bohémien assicurato… e a costo zero!

Capelli ondulati bohemien

Capelli ondulati e intrecciati – fonte Pinterest

Coachella style, tip 2: macramè a gogo

Il macramè spopola al Coachella: potete replicarlo anche voi, magari evitando il total look, a meno che non dobbiate andare in spiaggia, allora sì, lì ve lo concedo ;-P

Basta un top, o una camicia lasciata aperta, o un cardigan scovato nel baule della nonna o un dettaglio in un abito. L’importante è che sia un pezzo solo: Coachella sì, eccesso di Coachella no! Aggiungete tela denim in abbondanza sotto forma di giacche, jeans o camicie, saldali alla schiava o stivali e il gioco è fatto!

NOTA: Se non sapete dove cercare dei pezzi in macramè e volete spendere poco, spulciate un po’ il sito di Etsy: è una miniera di piccoli negozi e di persone di tutto il mondo che realizzano a mano ogni tipo di oggetto, dalla bigiotteria (lì sono davvero fortissimi) all’abbigliamento, all’arredamento. Ecco qui una maglia macramè, per esempio, a circa €20 e qui un gilet a €13. Attenzione solo alle spese di spedizione: se avete dubbi contattate il negozio nel form apposito.

Cardigan in macramè

Fonte Pinterest

Coachella Style, tip 3: frange e camoscio

Recuperate dall’armadio di vostra madre o in qualche mercatino dell’usato una borsa con le frange, un gilet di pelle scamosciata, una cintura in suede: più hanno l’aria consunta e vintage e più sono gipsy.

Una volta trovato l’indumento o accessorio a frange, fatelo diventare il re del vostro outfit: indossate la borsa con un abito in lino bianco, il gilet sopra top e pantaloni neri, la cintura annodata su un abito in denim. Daranno un accento gipsy al vostro look.

Anche qui, se non avete il tempo di andare per negozi vintage, cercate su Etsy: eccovi un gilet in cuoio a frange a €33 e una borsa a frange a €42. C’è veramente di tutto!

Coachella style, tip 4: gioielli come se piovesse

Prendete tutte le catenine, i ciondoli, i bangles che trovate a casa e metteteli tutti insieme, anche mescolando tra di loro oro e argento (cosa che normalmente non faccio, non amo molto l’effetto).

L’importante è che cadano sulla pelle nuda, quindi tante collane su una bella scollatura ampia e tanti bracciali e anelli su braccia scoperte.

Qui Etsy la va veramente da padrone. Guardate ad esempio questo negozio, Laboratorio7Bijoux, oppure LamysLeatherLane. Se non vi convincono, H&M ha una quantità di gioielli e gioiellini sotto i €10 che possono fare al caso vostro!

Buon Coachella in Italia a tutte!

Bene, ecco qui i miei spunti dal Coachella! Voi avete seguito le varie fashion icon? Quale vi è piaciuta di più?
Come indossare il bianco: idee facili per abbinare il colore più estivo che c'è!

Come indossare il bianco: idee facili per abbinare il colore più estivo che c’è!

Il bianco è senza dubbio il colore estivo per eccellenza: luminoso e facile, è un colore senza controindicazioni. Ma come abbinarlo al meglio? Ecco qualche spunto!

Ah, prima di tutto, una cosa importantissima: ripassatevi le mie linee guida per essere sicure di non sbagliare con la biancheria!

1. L’abito bianco

Fa subito venire voglia d’estate! Vi sta bene se avete i fianchi morbidi, soprattutto se ha una linea scivolata o a trapezio. Indossatelo con scarpe basse o sandali, con una giacca in jeans, oppure con chiodo in pelle e una ballerina rock.

Come abbinare l'abito bianco

Abito bianco e Converse – fonte Pinterest

Come abbinare il bianco

Abito bianco e chiodo in pelle – fonte Pinterest

Come abbinare il bianco

Abito bianco chiemisier e sneakers – fonte Pinterest

2. I pantaloni bianchi

Capo d’abbigliamento non proprio facilissimo, ma che può essere indossato anche da chi ha un lato B più abbondante, basta sceglierlo in versione palazzo o culotte e seguire i miei semplici consigli. A me piace molto il total white, ma mi rendo conto che possa essere difficile, quindi spezzatelo pure con il colore che vi piace di più: che sia pastello (rosa, verde o azzurro) o che sia più carico (rosso, corallo, bluette, giallo). Come al solito, ricordate la regola del tre: non mescolate più di tre colori nel vostro outfit, quindi ad esempio, pantaloni bianchi, maglia rosa e giacca in denim, oppure pantaloni bianchi, maglia rossa e chiodo nero.

Come abbinare il bianco

Il pantalone palazzo bianco e la t-shirt stampata – fonte Pinterest

Come abbinare il bianco

Look total white per Lily Aldridge – fonte Pinterest

Come abbinare il bianco

Pantalone palazzo bianco e maglia morbida – fonte Pinterest

3. La maglia (o camicia) bianca

Bella, comoda, chic: il capo da giorno che risolve mille problemi! Portata morbida è bella sia sulla gonna che sui pantaloni per un look total white, ma potete spezzare ribaltando i look del punto 2: è un capo talmente versatile che sta bene veramente su tutto. Scegliete il modello a seconda della vostra fisionomia: se avete molto seno, optate per una camicia che non vi stringa, ma a cui potete lasciare aperto un bottone in più, se volete essere più sexy. Se invece avete le braccia forti, attenzione a sceglierne una con le maniche che non tirino, magari aperte a corolla. Se avete i fianchi generosi, preferite un modello morbido e ampio, che scenda all’altezza del sedere.

Come abbinare il bianco

Olivia Palermo e la camicia bianca – fonte Pinterest

Come abbinare il bianco

Blusa bianca morbida – fonte Pinterest

Come abbinare il bianco

Camicia bianca e accessori colorati – fonte Pinterest

Che dite ragazze? Sono stata esaustiva? Vi ho dato qualche spunto utile? Vorreste qualche altra informazione? Chiedetemelo nei commenti!
La prova costume 2017 - i 4 consigli per affrontarla e superarla

La prova costume 2017: i 4 consigli (quelli veri) per affrontarla e superarla!

La temuta prova costume si avvicina anche per l’estate 2017… siamo pronte ad affrontarla e… a superarla? In questo post vi darò dei consigli veri, pratici a prova di donne vere per vedervi un po’ più belle dentro ai temutissimi camerini o peggio ancora, sulle temutissime spiagge!

Premessa dell’articolo: l’idea di scriverlo me l’ha data Alice Pozzoli di The Pozzolis Family, una mamma e donna veramente geniale che, complici il marito e il figlioletto, realizza dei video davvero esilaranti sulla sua condizione di donna, mamma e… mamma incinta per la seconda volta!

Ho visto su Facebook questo suo video e, dopo essermi riavuta dalle risate, ho pensato: vediamo se riesco a farle cambiare idea?

Quindi… ecco qui le mie personali dritte per evitare di dover andare tutte quante in Groenlandia quest’estate!

Prova costume, step 1

Non andate mai, e dico MAI, ad acquistare un costume nuovo con il colorito bianco fantasma dell’inverno. Mettetevi al sole in giardino, sul terrazzo, sul poggiolo, o in giardino, terrazzo o poggiolo di un’amica, ma cercate di avere un minimo di colorito. Vi vedrete immediatamente meglio, gli inestetismi saranno lievemente corretti anche solo per l’effetto ottico che dà un velo di abbronzatura.

Abbronzatevi un po' prima della prova costume! Foto Pinterest

Abbronzatevi un po’ prima della prova costume!

Prova costume, step 2

In valigia mettete degli abiti in cotone o lino morbidi e ampi da indossare in spiaggia. Mi spiego meglio: posto che il pareo è molto scomodo e che ci vuole un manuale d’istruzioni per legarlo (come hai ragione, Alice!), perchè ci dobbiamo complicare inutilmente la vita? Munitevi di un abito stile caftano, ma da portare aperto e scollato, una cosa glamour, non tipo “versione saio da spiaggia”. Sceglietelo in tessuto garzato, così non solo vi ripara dal sole, ma è anche fresco. Indossatelo per andare e tornare dalla spiaggia, portare vostro figlio a prendere il gelato al chioschetto, alla sera quando l’aria diventa più fredda. Comodo, pratico e veramente per tutte!

Caftano copri costume3

Foto Pinterest

Caftano copri costume2

Foto Pinterest

Caftano copri costume

Foto Pinterest da Amalthee.fr

Prova costume, step 3

Acquistate il pezzo sopra e il pezzo sotto del bikini in due taglie diverse, a seconda di quello che vi sta meglio. Sul mercato oramai il bikini spaiato si trova ovunque. Tanto per dire, l’anno scorso io ne ho comprato uno alla Coop veramente grazioso, scegliendo in autonomia le taglie, ovviamente spaiate, di slip e reggiseno, ma non solo: praticamente il bikini me lo sono creato da sola, scegliendo tra i vari modelli di slip e reggiseno quelli che mi stavano meglio (vita alta o bassa, più o meno sgambato, con o senza ferretto, a triangolo o con la coppa imbottita etc.).

Un consiglio sulla taglia: scegliete lo slip di una taglia in più rispetto alla vostra. Non segnerà, non farà “le cicce” su fianchi e sedere e vi darà meno fastidio 😉 Quanto al reggiseno, lo sapete che la diva Marilyn Monroe usava reggiseni (e anche abiti) di una taglia in meno rispetto alla sua? Non solo perchè andava di moda, ma anche perchè esteticamente dà l’impressione di essere più floride!

Marilyn Monroe in costume da bagno

Marilyn Monroe in costume da bagno – fonte Pinterest

Atra dritta: se avete le smagliature sulla pancia, provate con lo slip a vita alta. E’ tornato alla grande e in più ha anche il vantaggio di contenere un po’ la pancia morbida dopo parto (e non!). Giusto perchè si sappia, io non ho smagliature sulla pancia (credo di essermi data tanta di quella Rilastil quando ero incinta da riempire un container), ma su fianchi e cosce sono piena… soluzione? Me ne frego!

Detta da donna a donne, purtroppo ho le gambe rovinate dai capillari, un po’ per predisposizione, un po’ per via della gravidanza. Forse più avanti farò dei trattamenti, ma al momento me li tengo e, ripeto, me ne frego! Mica posso farmi rovinare l’estate dalle vene, no???

Costume a vita alta

Costume a vita alta – foto Pinterest

Prova costume, step 4

Chi ha detto che per sentirsi a proprio agio bisogna essere per forza perfette come le modelle sui giornali? Su, siamo obiettive e oneste: in spiaggia quante donne, ma anche ragazze, vedete con fisici scultorei? Sinceramente, io ne ho sempre viste gran poche. Chi ha le smagliature, chi ha la cellulite, chi ha le braccia poco toniche, chi la pancetta post gravidanza o la pancetta, punto. Cominciamo a fregarcene un po’!

Forse non saremo perfette come le modelle di Victoria’s Secret, ma siamo sicuramente meglio di tante altre donne meno in forma di noi 😉 Per risollevare l’autostima, pensate questo: cinquant’anni fa, le donne belle erano quelle burrose, morbide, proprio come la sopraccitata Marilyn. Pensate a lei, Jane Russel, Elizabeth Taylor, Sophia Loren: nessuna di loro era un’acciuga! Braccia morbide, cosce abbondanti, pancetta. Dove sta la differenza? Nel fatto che loro si sentivano belle! Che ne dite? La piantiamo con le fisime inutili e cominciamo a sentirci un po’ più belle anche noi?

Marilyn Monroe in costume da bagno2

Marilyn Monroe, con la sua pancetta… alzi la mano chi non la trova comunque bellissima! Fonte Pinterest

Sophia Loren in costume da bagno

Sophia Loren e le sue gambe morbide – fonte Pinterest

Jane Russel in costume da bagno

Jane Russel e il seno florido – Fonte Pinterest

Liz Taylor in costume da bagno

Liz Taylor e i fianchi morbidi – fonte Pinterest

Le regole dello stile perfetto: i 5 trucchi per essere sempre chic!

Come essere sicure di essere sempre perfette? Basta poco! Non vi consiglierò cose improponibili, solo cinque semplici trucchi per essere sicure di avere un look effortless chic, ossia chic (apparentemente) senza sforzo.

È una specie di checklist da fare allo specchio prima di uscire di casa. Ci impiegherete meno di un minuto, ma vi sentirete a posto per tutto il giorno, perché saprete di essere ok, qualunque cosa succeda.

1. Prima regola: semplicità

Per me è la regola base. È il pilastro dell’effortless chic. Fateci caso: avete mai notato che tutte le persone che sono chic sono anche semplici? Finchè non vi sentirete sicure al 100% del vostro stile, perché arriverete ad esserlo, ve lo assicuro, è meglio fare un passo indietro. Munitevi di pochi capi basici che non possono mancare nel vostro guardaroba e che vi aggiustano qualunque look e seguite questo consiglio:

“Prima di uscire, guardati allo specchio e levati qualcosa”.

Diceva Coco Chanel (la mia icona di stile, insieme alla mia mamma ❤ ). Parole sante. Che sia una collana, una cintura, un rossetto troppo acceso… chiedetevi se avete un accessorio in più che vi appesantisce. Lo avete? Bene, toglietevelo. Vedrete subito allo specchio che vi sentite più leggere, più in ordine, più ok.

coco-chanel

Gabrielle Chanel – fonte Pinterest

2. Seconda regola: attenzione

Essere semplici non vuol dire essere sciatte. La sciatteria è imperdonabile. Potete non aver avuto il tempo per lavarvi i capelli, capita a tutte. Ok, allora raccoglieteli, legateli, fate in modo che non si veda. Potete non avere avuto il tempo di truccarvi: ok, allora al posto della crema idratante, usate una BB cream. La vostra pelle avrà un effetto più uniforme e solare e ci avrete impiegato lo stesso tempo. Per sapere qual è quella perfetta per voi, leggete il blog di Clio Make Up: di sicuro troverete quella giusta.

Avete macchiato la camicetta: cambiatela, anche a costo di sostituirla con una t-shirt bianca da stirare. Sarà spiegazzata, ma almeno sa di pulito e vi si stirerà addosso. Per una donna (e anche per un uomo, per un bambino, per chiunque!) la pulizia è imprescindibile.

So che tra voi ci sono anche mamme che di tempo per lavare e stirare camicette ne hanno zero, ci sono passata anche io e so esattamente cosa vuol dire guardare nell’armadio e rendersi conto che la maggior parte dei vestiti in cui entriamo è a lavare o nella pila della roba da stirare…

Non disperate, mamme: c’è una soluzione anche per voi, tratta da episodi di vita vissuta… la mia! Se vi interessa, trovate qui le mie strategie per semplificarvi la vita.

I trucchi dello stile perfetto4

Raccogliete i capelli se non avete tempo di lavarli – fonte immagine Pinterest

3. Terza regola: focus su un solo dettaglio

Avete letto bene, uno solo, possibilmente posizionato dove volete attirare lo sguardo, sul vostro punto forte. Che sia la borsa, la collana, le scarpe, deve essere uno solo.

Vi faccio un esempio: madre natura vi ha dotato di un bel paio di caviglie sottili (nel mio corredo non c’erano, le ho sempre invidiate alle altre…)? Bene, puntate sulle scarpe: potete essere vestite tutte di blu e indossare un paio di ballerine rosse, o gialle, magari portate con un paio di pantaloni che lascino scoperta la caviglia. Sarete perfette.

Abbinateci una vecchia borsa color cuoio, o nera che passi il più possibile inosservata: il focus saranno le ballerine che avete ai piedi.

4. Quarta regola: non esagerate con i colori

Soprattutto se avete timore di sbagliare, ricordate la regola del tre: non mettete più di tre colori in tutto il vostro outfit, incluso il capospalla. L’unica deroga è concessa ad un elemento in fantasia, che però deve essere l’unico di tutto il vostro look. Gli altri capi dovranno riprendere i colori di quella fantasia, ma dovranno essere in tinta unita.

Se volete un esempio pratico, leggete i miei articoli sul color corallo oppure sul rosa: troverete delle dritte utili!

Le regole dello stile perfetto

Rosa, righe e denim: semplice, basico, perfetto! Foto Pinterest

5. Quinta regola: siate sempre profumate

In realtà questa regola è un corollario della regola numero 2. Lavatevi i denti e non dimenticate di mettervi un po’ di profumo. Non importa che voi siate fedelissime ad una sola fragranza o che vi piaccia cambiarla ogni giorno: ricordatevi di profumare, prima di tutto per voi stesse e poi per chi vi circonda.

Non serve che il profumo sia caro o che sia alla moda: serve che parli di voi, che sia una parte di voi. Il vostro profumo è il vostro primo vestito, quello che non vi togliete mai.

Tenete sempre in borsa un pacchetto di chewing gum alla menta e un campioncino della vostra fragranza preferita per rinfrescarvi in qualunque momento della giornata. Lascerete un ricordo piacevole in chiunque vi incontrerà.

I trucchi dello stile perfetto2

Foto Pinterest

Ecco qui la mia checklist del mattino. Vi assicuro che un po’ alla volta, queste piccole azioni a furia di farle vi verranno automatiche, naturali e sarete voi le prime a vedere se nel vostro look c’è qualcosa che stona. Prima di chiudere, aggiungo solo un’ultima cosa.

Quando ero piccola, dopo il bagno, mia madre mi diceva sempre:

“Eccoti qui: bella, pulita e profumata!”

Io oggi dico la stessa cosa a mia figlia quando le metto il cerchietto dopo averle spazzolato i capelli, alla fine della sua doccia quotidiana.

Per me la bellezza è da sempre indissolubilmente legata alla pulizia, al sapere di buono. È il nostro primo biglietto da visita, quello che fa capire agli altri che ci prendiamo cura di noi stesse, quindi ci amiamo.

E anche gli altri non potranno fare a meno di volerci bene!

i trucchi dello stile perfetto3

“Il profumo di una donna, dice più di lei della sua scrittura”, Christian Dior – fonte Pinterest

Spero che questi cinque trucchi vi siano serviti! Se pensate che possano essere utili anche a qualche altra vostra amica, condividete questo articolo e invitatela a seguire questo blog… magari trova qualche spunto interessante!
Un abbraccio a tutte ❤
come indossare la jumpsuit

Come indossare la jumpsuit: 5 miti sulla tuta… sarà tutto vero?

Ciao a tutte! Quante di voi ne hanno vista una in una vetrina, o su una pagina di giornale e hanno pensato una delle cose che state per leggere qui sotto? Visto che di tute ne ho vendute e continuo a venderne parecchie, vediamo se riesco a sfatare qualche mito e a darvi qualche suggerimento su come indossare la jumpsuit!

tuta basic

fonte Pinterest

1. “La tuta è scomoda”

Falso, o meglio, non sempre vero. Dipende dal modello che si acquista! Di certo se ha complicatissimi bottoncini dietro al collo da slacciare ogni volta che dovete andare in bagno e l’avete scelta per un’uscita fuori porta lunga un giorno, o vi fate accompagnare in bagno o rischiate di farvela addosso! Al posto dei malefici bottoncini, scegliete una tuta una che abbia la zip: si apre e si chiude in un secondo e potete arrangiarvi da sole, perchè è esattamente come chiudere il vostro tubino nero!

2. “Sono piccola, quindi la jumpsuit me non sta bene”

Clamorosamente falso! La jumpsuit è uno di quei capi che viene valorizzato tantissimo dalle scarpe alte, quindi mettetevi addosso i vostri tacchi preferiti, anche di giorno e sarete bellissime! Non volete? Non sono necessari i tacchi: se avete un fisico minuto, le proporzioni della jumpsuit vanno bene anche per voi!

Puoi indossare la tuta anche se non sei alta!

fonte Pinterest

3. “Ho le gambe grosse e tanto seno, quindi la tuta a me non sta bene”

Falsissimo anche questo: se il punto vita è il vostro forte, la jumpsuit è quello che fa per voi! Sceglietene una che abbia il punto vita segnato da una coulisse, da una cintura o legate un foulard in vita, in modo da sottolinearla. Attenzione anche che la linea del pantalone sia ampia e scivolata, niente orlo a polsino. Potete indossare scarpe basse o tacchi, a seconda di quello che pensate vi valorizzi di più!

 

4. “la jumpsuit Si può mettere solo di sera”

Falso: dove sta scritto??? Indossatela con sneakers e chiodo in pelle per un giro di shopping, sarà comodissima (sempre se ha la zip, s’intende!): poche cose da togliere e mettere e massima velocità nei camerini! Legateci sopra una camicia in jeans e ai piedi mettete un paio di sandali: siete perfette per una domenica di primavera al mare! Non vi ho ancora convinte? Guardate allora i look qui sotto 😉

5. “Non so come abbinarla”

Non è una scusa valida! La tuta deve essere trattata come un qualunque altro capo di abbigliamento, esattamente con le stesse regole di stile: abbinateci uno dei 5 capi che risolvono 1000 problemi (vedete gli abbinamenti sopra), se è in fantasia occhio a non mescolare più di tre colori per evitare l’effetto arlecchino e soprattutto, tenete a mente la regola universale:

Sceglietene una che vi faccia sentire a vostro agio! Dovete sentirvi comode e soprattutto voi stesse. Se non vengono rispettati questi requisiti, lasciate perdere.

Però… non ditemi che con questo post non vi ho almeno convinto a provarne una!

Buona tuta a tutte!

Tuta e sneakers

fonte Pinterest

Tuta bianca estiva

fonte Pinterest

La tuta in fantasia

fonte Pinterest

 

Le ballerine con i lacci di Miu Miu: 10 alternative economiche

Le ballerine con i lacci di Miu Miu: 10 varianti alla portata di tutte!

La premessa di questo articolo è: mi sono perdutamente innamorata delle ballerine super rock che ha presentato Miu Miu l’anno scorso e che dilagano tra le fashion blogger (quelle vere!!).

miumiu flats

Le ballerine di Miu Miu… il mio colpo di fulmine!

Sono un’amante delle ballerine, chi mi conosce sa che le porto praticamente da sempre. Ultimamente però devo dire che apprezzo sempre di più lo stile un po’ più rock, trovo che mi contraddistingua di più.

Le ballerine di Miu Miu sono la sintesi perfetta di questo nuovo romanticismo punk. Hanno solo un piccolo difetto: costano €565, non sono esattamente alla portata di tutte, e comunque non alla mia!

Ma, donne, non disperate, ho una buona notizia per voi: la cosa bella della moda è che, quando un prodotto lanciato da un brand di quelli grossi (tipo Miu Miu per l’appunto) fa tendenza, l’industria della moda low cost si organizza per produrre capi analoghi, che però siano alla portata delle comuni mortali. Quindi, anche se le ballerine di Miu Miu sono inimitabili e guai ad acquistare un fake, potete consolarvi pensando che nel giro di una stagione sono già disponibili sul mercato diverse varianti altrettanto rock e decisamente più abbordabili!

Mi sono messa d’impegno e ne ho scovate per voi ben 10! Eccole qui:

1. Quelle di Coreen by Zalando: sono davvero simili a quelle di Miu Miu, a parte il laccio a quadretti, e costano appena €40.

coolway correen by zalando

Le Coreen by Zalando

2. Quelle modello Marilyn di Pretty Ballerinas: costano €189, ma c’è la qualità di Pretty Ballerinas a garanzia della spesa.

pretty ballerinas

Le Marilyn di Pretty Ballerinas

3. Quelle Luminate by Asos: anche queste ricordano molto quelle di Miu Miu, molto rock… solo che costano solo €23,99.

luminate by asos

Le Luminate By Asos

4. Quelle di Daisy street by Asos: sono allacciate alla caviglia con dei listini incrociati. Il pro, a parte ovviamente il prezzo (€33,90) è il fatto che per quelle, come me, che mal sopportano i lacci alle caviglie, sono meno fastidiose.

Daisy street By Asos

Le Daisy By Asos

5. Quelle classiche Lydia by Asos: pulitissime, semplicissime e… super economiche! Solo €23,99. Per la cronaca: quelle in rosa sono pure scontate e vengono €16,49… da non perdere!

6. Quelle in pelle ed elastici di Zara: costano €69,95 e hanno la punta squadrata proprio come quella delle scarpe da ballerina. La cosa migliore è che non hanno i lacci ma gli elastici, che danno meno fastidio a chi, come me, tende ad avere le caviglie che si gonfiano.

Pelle ed elastici by Zara

In pelle ed elastici by Zara

7. Quelle in raso ricamato di Zara: costano sempre €69,95 e secondo me sono bellissime, ma… hanno i lacci, quindi per chi ha il mio stesso problema di pesantezza alle gambe, sono off limits, purtroppo.

Seta e lacci by Zara

In raso ricamato, Zara

8. Quelle in pelle con fiocchi intercambiabili di Zara: costano €39,95 e sono deliziose! In più potete decidere se mettere o togliere i lacci… ideale, no?

Pelle e laccu by Zara

Con lacci intercambiabili, Zara

9. Quelle con il cinturino di H&M: a €17,99 hanno il cinturino regolabile con gli occhielli tutti a borchiette. Carine secondo me. Attenzione perchè sono della line Divided, che non è distribuita in tutti i punti vendita H&M.

ballerine H&M

Con il cinturino con gli occhielli by H&M

10. Quelle in satin rosa cipria di H&M: queste mi piacciono un sacco! E a €14,99 penso che potrei anche fare l’investimento 😉 Sono in satin e hanno le fascette elastiche sul collo del piede, quindi niente cinturini o lacci che stringono. Sono disponibili anche in nero, ma volete mettere con il rosa cipria?

ballerine rosa H&M

Rosa con le fascette elastiche borchiate by H&M

Ecco qui il frutto delle mie fatiche! Che dite? Anche se quelle di Miu Miu restano al top, che ne pensate di queste varianti più portabili ed accessibili?