Le mie risposte alle vostre domande

Rispondo alle vostre domande!

Su Instagram e Facebook mi avete sorpresa con tante domande tutte diverse, dopo il mio post della settimana scorsa. Non so come ringraziarvi per avermi regalato un pezzetto della vostra attenzione! Ecco qui le mie risposte alle vostre domande e se ne avete altre, sono qui a disposizione!

Milena: “Come scegli un capo?”

In genere, cerco di fare la brava e di acquistare secondo necessità… però ammetto che mi capita di farmi prendere dal raptus dello shopping da “ommioddio, questo non posso assolutamente lasciarlo lì!”. Quando scelgo un capo, sto molto attenta a queste cose:

  1. Composizione: cerco di evitare il più possibile le fibre sintetiche, soprattutto se è un capo che metterò a contatto diretto con la pelle
  2. Cuciture: se è ben rifinito, se gli orli sono ribattuti, se ha o meno fili che penzolano
  3. Come cade: deve “cadere bene”, cioè deve valorizzarmi, quindi, se mi sento in dubbio su questo punto, semplicemente non lo acquisto: so che lo lascerei nell’armadio!
  4. Prezzo: deve essere proporzionato al capo che sto acquistando. Se voglio regalarmi una magliettina in misto cotone che userò per una stagione, la voglio pagare poco. Se invece sto valutando l’acquisto di un capo che mi durerà nel tempo, magari in un tessuto pregiato come seta o cachemire, allora mi sta bene spendere di più: lo considero un investimento.

Giulia: “Qual è il tuo sogno nell’armadio? Se potessi ricevere in regalo un indumento/un accessorio, quale sceglieresti?”

Non ho dubbi: un paio di Church’s modello Burwood nere! Stupende, intramontabili, stanno bene oggi a me e staranno bene ad Amelia e ad Anita quando saranno grandi… Sono le scarpe stringate per eccellenza!

Church's Burwood.jpg

Eccole qui! Costo sul sito di Church’s €490: capito perchè sono le mie scarpe del desiderio???

Marzia: “Perché le vostre case sono sempre così in ordine?”

Allora, devo essere sincera: io non amo il disordine e non mi piacciono le cose sparse in giro. È proprio una mia deformazione mentale. Detto questo, cerco di mantenere decoroso almeno il salotto e la cucina, visto che sono l’ambiente in cui viviamo di più. Mi attrezzo con pouf contenitori, ceste per i giornali e scatole per le cianfrusaglie, in modo che, quando il disordine c’è (e vi assicuro che ce n’è), non si veda più di tanto! Per quanto riguarda la cameretta di Amelia… stendiamo un velo pietoso. Ci ho provato… Ci ho anche rinunciato. Lascio fare a lei, quando le viene la sindrome di “Maria Pezzetta”, come la chiamo io, cioè quando vuole mettere tutto in ordine!

Lucia e @the_happy_mood: “Ma eri senza calze???”

Risposta: SIIIIII!!!!! Voi non potete capire, farei un falò di collant e leggins, non li sopporto più! Quindi, come ho visto il primo baluginio di sole… via le calze! Vi giuro che in questo momento preferisco avere freddo (che poi comunque non ce l’ avrei: sono in preda al caldo ormonale perenne!!!).

risposte alle vostre domande

Ecco la foto senza calze dal mio feed Instagram!

Ecco qui le risposte alle vostre domande! Spero di avervi fatto sorridere un po’ 🙂 ricordatevi che se avete voglia di farmene altre sapete dove trovarmi! Buona settimana a tutte!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.