Con il post del giovedì di questa settimana rispondo a Francesca, che mi chiede se esistono brand di occhiali sostenibili ed etici. La bella notizia è che non solo esistono, ma i loro occhiali sono pure bellissimi! Ecco qualche brand da tenere presente per i vostri prossimi acquisti a tema occhialeria.

Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Photo by Julia Kouzenkov on Unsplash

Occhiali sostenibili: una premessa sui materiali 

Le montature

In fatto di occhiali, credo di potermi definire abbastanza ferrata: ho lavorato per quasi sei anni nell’ufficio stampa di una delle aziende leader del settore e ho visto fisicamente come vengono realizzati. Ricordo che portavamo in fabbrica i giornalisti, per mostrare loro l’artigianalità che sta dietro ad un oggetto di uso comune come un paio di occhiali.  Per spiegarvela in modo semplicissimo, i materiali delle montature si dividono in tre gruppi: metalli, acetati e iniettati. 

Metalli:

La grande maggioranza del metallo delle montature è riciclato. Si tratta principalmente di acciaio che poi viene sottoposto ad un bagno di galvanica per acquisire il colore desiderato.

Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Orlando Rey

acetato:

Per quanto riguarda l’acetato, si tratta di  materiale plastico di derivazione naturale (un particolare tipo di cellulosa, ottenuta dal cotone o da polpa di legno) ma non biodegradabile. Quanto agli acetati, anche qui le materie prime vengono certificate. Il leader mondiale nel settore della produzione di acetati, Mazzucchelli, ad esempio “ha eseguito i test previsti dalla norma ISO 10993 sulle due principali formulazioni dell’acetato (Materiale Standard plastificato DEP e M49) con esito positivo e sottoposto l’intera documentazione a consulenti medici di strutture ospedaliere, che hanno a loro volta rilasciato pareri favorevoli di biocompatibilità”, come si legge dal loro sito.

iniettato:

L’iniettato invece è principalmente fibra di nylon. Qui dobbiamo fare attenzione: molti degli occhiali che vengono venduti a basso costo (tipo sulle bancarelle o nelle spiagge – non comprate quelle cose, non sono sottoposte a controlli nè le montature nè tanto meno le lenti: nei peggiori dei casi possono addirittura provocare danni alla vista!) sono iniettati in policarbonato, che mentre è un buon materiale per le lenti, non è il ideale per le montature perchè le rende rigide (fanno una specie di rumore metallico, avete presente?).

Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Parafina

Le lenti

Le lenti sono sostanzialmente realizzate in quattro materiali:

Vetro:

Le lenti in vetro sono il meglio per quanto riguarda la qualità ottica e resistono bene ai graffi. Il contro è che sono pesanti e molto costose e resistono meno agli impatti. In termini di sostenibilità, il vetro è riciclabile.

policarbonato: 

Sono le lenti più resistenti agli impatti e ai graffi. La qualità ottica è buona, ma questo tipo di lenti non è compatibile con le montature in acetato perchè gli ftalati in esso contenuti fanno interazione con il policarbonato, segnando la lente che nel tempo si rovina.

Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Parafina

nylon:

Il nylon come sappiamo è una fibra che può essere rigenerata (vi ricordate l’Econyl?). Le lenti in nylon hanno una qualità ottica migliore del policarbonato, sono più costose, più flessibili e possono essere montate sull’acetato. Inoltre possono essere perforate (il che significa che se trovate sulla lente applicazioni di strass, engraving o simili, la lente, se è buona, è in nylon).

CR 39

Il CR39 è un materiale plastico più vicino al vetro per qualità ottica, ma fragile e meno resistente ai graffi.

Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Orlando Rey

Occhiali sostenibili: brand da tenere presenti

Nel variegato (variegatissimo!!!) mondo dell’occhialeria, così come in quello della moda, i brand sono centinaia. Cercare (e trovare) quelli sostenibili e/o etici è come cercare un ago in un pagliaio… ma esistono. Ecco qui quelli che ho scovato per voi.

Occhiali sostenibili: Sea2see

Interamente realizzati con materiale plastico recuperato dal mare, hanno l’obiettivo ambizioso di aiutare a ripulire i mari dai rifiuti. Sul loro sito, da cui ho tratto l’immagine che vedete di seguito, danno una serie di campanelli d’allarme che fanno davvero venire voglia di svoltare verso un consumo più sostenibile e attento delle materie plastiche.  In collezione hanno occhiali sia da sole che da vista.

Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Sea2see
Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Sea2See

Occhiali sostenibili: Karun World

Brand Cileno che produce occhiali da sole recuperando reti di plastica dal mare e legno da vecchie costruzioni, in modo da non impattare assolutamente sulle foreste cilene.

Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Karun World

Occhiali sostenibili: Parafina

Brand interessantissimo, che produce occhiali solo con materiali riciclati o naturali: sughero, bambù che coltivano loro, alluminio riciclato dalle lattine, eco silicone ottenuto dalle bottiglie di plastica PET e gomma ricavata dai vecchi pneumatici (di seguito un’immagine dal loro sito). Hanno in collezione sia occhiali da vista che da sole.

Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Parafina
Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Parafina

Occhiali sostenibili: Orlando Rey

Il loro punto di forza è il fatto che spediscono direttamente al consumatore finale senza passare per agenti intermedi (negozi, rappresentanti, rete trade etc.), eliminandone i costi sia per per il consumatore che per l’ambiente, grazie all’abbattimento delle emissioni di CO2 nell’atmosfera. La fabbrica, di proprietà, in cui vengono prodotti gli occhiali è certificata SA8000, quindi vengono rispettati i criteri di eticità del lavoro. Un altro punto di forza? Gli occhiali sono bellissimi e, detto da una che ne capisce, hanno una qualità eccezionale ad un prezzo veramente bassissimo. In collezione hanno solo occhiali da sole.

Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Orlando Rey
Occhiali sostenibili: ecco alcuni brand da tenere presente
Fonte Orlando Rey

Occhiali sostenibili (e occhiali in generale): occhio a quello che comprate

Ve lo dice una che ha lavorato nel settore: in fatto di occhiali, non comprate roba dalle bancarelle, perchè tanto “costa poco ed è la moda di quest’anno”: al di là di essere un atteggiamento molto poco sostenibile, vi rovinate gli occhi. Le lenti molto spesso sono scarti, non viene fatto nessun tipo di controllo qualità… in poche parole, correte rischi che possono essere seri. Acquistate occhiali da aziende che rispondano del loro operato e che abbiano una solidità dietro, sempre!

Ecco qui! conoscevate già questo brand? cosa ne pensate? COme acquistate i vostri occhiali?