So che questo post non è perfettamente attinente all’argomento moda, ma in tantissime mi avete scritto e continuate a chiedermi informazioni su come fare per lavare la biancheria in modo sostenibile. Là fuori in effetti è una giungla di prodotti, tra additivi, detersivi e smacchiatori… In questo post vi darà qualche consiglio su come fare il bucato in modo sostenibile!

Bucato sostenibile: come lavare i capi in modo ecologico

Premessa

Buona notizia: fare il bucato in modo sostenibile è molto più facile e meno dispendioso di quello che potete pensare. I prodotti da usare sono pochissimi, vi liberate di un mucchio di plastica inutile e la vostra biancheria è davvero pulita e profumata. Ve lo dico perché l’ho fatto io per prima e vi assicuro che non vedere più il mobile della lavatrice stracolmo di roba alla fine inutile è una bella soddisfazione. Un po’ alla volta sto cercando di fare lo stesso anche con i prodotti per la pulizia della casa e devo dire che anche qui è solo questione di abitudine. Come sono partita? Con i consigli della mia amica Camilla di La Mini Factory, che quanto a green living ne sa veramente a bizzeffe. Un’altra cosa importante: se decidete di cominciare anche voi a fare il bucato in modo sostenibile, non gettate via quello che avete. Finite tutto e cercate dove potete di riciclare i contenitori. Solo dopo acquistate prodotti nuovi.

Bucato sostenibile: come lavare i capi in modo ecologico
Fonte Pinterest

Bucato sostenibile: il detersivo

La mia amica Camilla mi ha dato anche la ricetta per fare da sola il detersivo liquido in casa, ma lo ammetto: ho combinato un macello. Ho perso un sacco di tempo e mi è venuto una schifezza. Dopo il primo momento di sconforto, ho scoperto che esistono dei detersivi sfusi che sono davvero amici dell’ambiente (un’altra cosa che ho scoperto infatti è che non tutti i detersivi sfusi sono davvero ecologici). Adesso uso quello della linea Biolù, che vendono da Biosapori o NaturaSì, ma anche on line (a fondo pagina vi ho lasciato il link al mio shop Amazon dove ve li ho raccolti). Ho comprato proprio la tanica grande e mi ci riempio le mie bottiglie in vetro Ikea. Vado benissimo! io uso la profumazione alla citronella, ma ce n’è un’altra altrettanto delicata. Solo per la lana e la seta uso il detersivo apposta per questo genere di fibre e anche questo può essere acquistato sfuso.

Bucato sostenibile: come lavare i capi in modo ecologico
Fonte Pinterest da commongoodandco.com

Bucato sostenibile: l’igienizzante

La scoperta più super di tutte: quella del percarbonato. E’ un additivo totalmente ecologico che sbianca, igienizza e smacchia anche a 30°. Un solo prodotto mi ha sostituito candeggina e additivi di altro genere: fine di tutte quelle polverine che mi facevano venire le ragadi alle dita! L’ho trovato su Amazon, ma lo vendono ad un ottimo prezzo anche nei supermercati ecologici. Anche qui, mi sono comprata il box da 15 kg, che mi durerà almeno un paio d’anni (e non scherzo: 2 confezioni da 3 kg di percarbonato mi sono durate 10 mesi).

Bucato sostenibile: come lavare i capi in modo ecologico
Fonte Pinterest

Bucato sostenibile: lo smacchiatore

Questa è stata la parte più difficile. Ammetto che i vari smacchianti sono comodi, quindi non è stato immediato convertirmi al caro vecchio sapone di Marsiglia… però l’ho fatto e devo dire che come smacchia il Marsiglia non c’è niente. Alla fine ci metto più o meno lo stesso tempo, ma non consumo plastica e soprattutto non immetto sostanze inquinanti nell’acqua. Anche qui, fate attenzione agli ingredienti: non tutti i saponi di Marsiglia sono 100% ecologici.

Bucato sostenibile: come lavare i capi in modo ecologico
Fonte Pinterest da weheartit.com

Bucato sostenibile: l’ammorbidente

Non lo uso, perché ho l’asciugatrice, ma anche qui c’è l’opzione sostenibile: si chiama acido citrico! E’ una polvere che trovate on line, ma anche nei supermercati, con cui potete fare un mucchio di cose, a seconda di quanto lo diluite (in acqua). Io lo uso come brillantante in lavastoviglie e per pulire i vetri al posto di acqua e ammoniaca. C’è chi lo usa anche come anticalcare (io ammetto che non ho la pazienza dia spettare che agisca).

Se vi può interessare, ho messo tutti i prodotti che vi ho citato nel mio shop Amazon, trovate tutto lì.

Bucato sostenibile: come lavare i capi in modo ecologico
Fonte Pinterest da candconaturals.com
Ecco qui le mie dritte per voi a tema bucato sostenibile! Che ne pensate? Usate già qualcuno di questi prodotti? Come vi trovate?