Dress code da spiaggia: i miei sì e i miei no!

Qualche giorno fa Andrea ed io ci siamo dedicati poche ore di mare tutte per noi: relax, spiaggia, sole… e ovviamente io pensavo ad Amelia all’asilo! Cuore di mamma a parte, ho approfittato della mia prima mattinata di mare per darmi un’occhiata in giro ed identificare qualche look sì e qualche look decisamente no. Fatta la vostra borsa da spiaggia, siete pronti per la mia carrellata? Ecco qui i miei top e i miei flop da spiaggia!

Dress code da spiaggia: top #1

Il caftano bianco in  lino: chicchissimo. Mi piace l’idea di un tessuto naturale morbido, che non segna e sta bene veramente a tutte. Fateci caso: se avete un abito comodo, dovunque voi siate (e in spiaggia questo vale dieci volte tanto), vi sentite più a vostro agio. E se vi sentite a vostro agio, state meglio. E chi si sente bene con se stesso è immediatamente più easy chic!

caftano

Il caftano bianco in lino – Fonte Pinterest

Dress code da spiaggia: top #2

Le infradito a terra: semplici, comode e per tutte (o quasi, escludo solo chi soffre di mal di schiena). Io uso le Havaianas da sempre e le metto già quando parto di casa, se non devo guidare: per me, infradito = mare! Queste qui sotto sono quelle che ho io e che avete visto nella foto su Instagram.

Dress code da spiaggia: top #3

Il panama sui capelli sciolti: mi piace un sacco! II cappello stile panama, chiaro con la fascia scura, è un must da mare, secondo me. Se avete i capelli lunghi, scioglieteli… lo so che fa caldo, ma fa anche così chic! Giusto il tempo di arrivare in spiaggia: poi li raccogliete di nuovo e via… ma intanto avete fatto la vostra entrée!

panama e abito bianco
Fonte Pinterest

 

Per la cronaca, mi piacciono molto anche quei cappelli a tesa larga, sempre in paglia, con le scritte ricamate o dipinte: con un abitino con le spalle scoperte secondo me stanno benissimo!

Dress code da spiaggia: flop #1

Il topless a passeggio. Ora, io non ho nulla contro il topless… se una sta distesa a prendere il sole! Ma se state sedute a chiacchierare sul lettino con l’amica (magari in topless pure lei), se andate in giro per la spiaggia con i bambini, in bagno, a passeggio sul lungomare o al bar, a meno che non siate a Formentera (o in località affini) per me siete fuori luogo, indipendentemente dalla forma fisica, dalla taglia o dall’età. Portate pazienza, ma io proprio non ce la faccio.

Topless

Ragazze in topless negli anni ’50 – fonte Pinterest

Dress code da spiaggia: flop #2

Le ciabatte con la zeppa: sono il contraltare del mio top #2. Io mi domando: se sei pericolante sulla sabbia perchè stai a 12 cm da terra, come puoi pensare di essere chic? I misteri del cosmo. Tra l’altro, una rischia pure di farsi seriamente male.

sandali zeppa

Fonte Pinterest

Dress code da spiaggia: flop #3

I costumi non adatti al nostro corpo: forse mi prenderò una valanga di insulti per questo paragrafo, ma nel mio blog vorrei essere sincera. Al mare siamo tutti più scoperti, ma non siamo fatti tutti uguali e questo vale per gli uomini e per le donne. Ci sono mille varietà di costumi diversi sul mercato, per tutte le forme, le taglie e le esigenze: scegliete quello più adatto a voi e al vostro fisico! E ricordate che non bisogna denudarsi per forza solo perchè siamo al mare: triangolini striminziti con la quinta di seno, brasiliane dopo una certa età, slip larghi quanto un francobollo… non so a voi, ma a me non convincono proprio.

Two Piece SwimwearLow Waisted Spaghetti Strap Bikini Swimwear

Fonte Pinterest

Ecco qui i miei promossi e bocciati da spiaggia! Che dite? Sono stata troppo cattiva? Aspetto i vostri commenti!

15 pensieri su “Dress code da spiaggia: i miei sì e i miei no!

  1. Rosa Rossi ha detto:

    Buongiorno !
    Io lo griderei forte questo appello al buon senso in spiaggia e non solo.
    Quando ero più giovane….circa nel Giurassico….ho avuto anch’ io la chance di esibire
    e potevo esibire davvero, ma non avendo questo talento nel mio DNA, ho preferito giocare
    sul vedo e non ti vedo, molto più accattivante secondo me.
    Gentile Angela, Io stamperei una serie limitata di t-shirt su cui scrivere o disegnare un messaggio chiaro su come ci si deve porre in certi contesti !!!
    Chissà…magari potrebbe diventare un must.
    Rosa

    Liked by 1 persona

    • Angela Inferrera ha detto:

      Cara Rosa, grazie per il suo commento! Sarebbe un’idea quella di stampare delle magliette 😉 intanto se le fa piacere, condivida il post: magari non funziona come un t-shirt, però forse semina un po’ di buon senso estivo! Un abbraccio 💗

      Mi piace

  2. Pieretta ha detto:

    Ciao, sono “nuova entrata” nel tuo blog… Mi trovi completamente ed assolutissimamente d’accordo con i tuoi ‘top’ e ‘flop’!! Basterebbe un pizzico di buon senso credo per non apparire ridicoli, ma non capisco perchè spesso si vede gente in giro che questo ‘buon senso’ lo ha perso completamente….. Buona giornata…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...