Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Quando su Instagram Manuela mi ha detto: “Dovresti fare un post con i nomi delle scarpe!” ho trovato la sua idea davvero geniale. Ho pensato quindi di scrivere un piccolo dizionarietto per orientarsi nella giungla di termini di cui nessuno capisce mai nulla. Quelle cose stranissime come v-neck shoes, ankle boots, loafer e via discorrendo.

 Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Modelli di scarpe, mini dizionario facile: premessa

Io non sono una grande amante dei termini in inglese: adoro l’italiano, il mio relatore di tesi era professore di storia della lingua italiana, e sono fermamente convinta che, se c’è un termine equivalente in italiano, non serve usare l’inglese. Il problema con la moda però è che la stragrande maggioranza dei giornali di moda e affini utilizza termini in inglese (o francese)! Dove possibile, ho cercato di inserire una traduzione in italiano o almeno il termine equivalente nella nostra lingua, se esiste.

Modelli di scarpe, mini dizionario facile: ecco l’elenco in ordine alfabetico

Ankle boots o stivaletto alla caviglia

Sono lo stivaletto che va molto adesso, a punta tonda, con un tacco largo variabile dai 3/4 cm fino ai 10/12.

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Anfibi

Sono gli stivali alti e allacciati che ricordano un po’ quelli dell’esercito, con la suola isolante e spessa. Per citare un marchio noto, io li identifico con le Doc. Marten’s.

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Ballerine

La classica scarpa bassa, che normalmente ha la punta tonda, stile Repetto o Porselli, senza tacco, che ricorda proprio le scarpette da danza. Adesso però per ballerine, si intendono anche quelle con la punta più appuntita e con applicazioni o decori vari, ma sempre raso terra.

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Porselli

Beatles o chelsea boots

E’ lo stivaletto, sempre alla caviglia, con le fasce elastiche laterali, interna ed esterna. Questo qui, a differenza dell’ankle boots, è sempre basso, non ha mai il tacco sopra i 2 cm. Si chiamano Beatles perchè è il genere di modello che andava tantissimo ai tempi dei Fab 4 e sono stati proprio loro a contribuire al loro successo e alla loro diffusione.

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Bikers

Sono gli stivali da motociclista, non allacciati e molto pesanti, diversi dagli anfibi. 

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Cuissardes

Sono gli stivali con il gambale alto fin sopra al ginocchio, che possono avere sia il tacco alto che basso. 
Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Décolleté

Sono le classiche scarpe a punta tonda o più affusolata, con o senza tacco, con scollatura rotonda sul collo del piede. In inglese, questo tipo di scarpe sono le pumps.

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Loafer o mocassino

E’ la scarpa bassa, stile Tod’s oppure, per prendere un modello più recente, Gucci, comoda come una pantofola. Può avere la mascherina davanti e in quel caso si chiama penny loafer. Una chicca per voi: questo nome deriva dal fatto che, negli anni ’50, i ragazzi nei college infilavano una monetina da un penny nella mascherina. 

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Ecco i penny loafer: vedete la monetina? Fonte Momastyle

Mary Jane

Le Mary Jane sono le ballerine a punta tonda con il cinturino sul collo del piede, non alla caviglia, che ricordano un po’ le scarpe delle bambine. Molto in voga negli anni settanta, sono tornate anche loro alla grande. il tacco può essere alto, medio o basso. 

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Mules

Le mules sono le ciabattine (dette anche sabot) che lasciano completamente libera la caviglia e il tallone. Possono essere alte o basse.

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Slingback

Sono le scarpe con il cinturino che passa dietro alla caviglia e lascia libero il tallone. Ultimamente hanno fatto furore quelle di Dior. Possono essere alte o basse.

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Sneakers

Sono le scarpe sportive, non da ginnastica (v. alla voce “trainers”), ma da tempo libero, tipo le Gazelle, le Stan Smith o le Converse.

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Stiletto 

Sono quelli che noi chiamiamo i tacchi a spillo, quindi una décolleté altissima, tacco 10/12 cm. Le più famose (oltre che il mio sogno proibito) sono le Louboutin.

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterst

Stringate, o francesine, o Oxford, o DERBY:

Per semplificare, sono le scarpe a uomo, che sapete che adoro, con i lacci e la punta decorata a coda di rondine o duilio (ossia i puntini decorativi). Normalmente hanno 10 buchi per far passare i lacci e possono essere sia alte che basse. Per me, quelle must sono basse. Il marchio per eccellenza? Sia da donna che da uomo, Church’s. 

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Trainers

Sono le scarpe proprio da ginnastica, che adesso è super trendy portare anche in città, soprattutto in versione maxi, tipo le Triple S di Balenciaga o le Archlight di Vuitton (non mi piace nessuna delle due, in tutta onestà).

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Le Triple S trainer di Balenciaga

V-neck o scarpe scollate a V

Si tratta di scarpe alte o basse, molto accollate sul piede e scollate a V, tipo quelle che andavano tanto di moda negli anni ’80 e che adesso sono tornate alla grande, soprttutto dopo essere state rilanciate da Céline (ma già Jil Sander anni prima ci aveva pensato). 

Modelli di scarpe: mini dizionario facile

Fonte Pinterest

Ok, credo di aver terminato l’elenco. Sicuramente mi verrà in mente qualcos’altro, o verrà in mente a voi! In questo caso, segnalatemi tutto nei commenti e aggiornerò il post… e grazie in anticipo per il vostro aiuto!

Condividi questo post:

6 pensieri su “Modelli di scarpe: mini dizionario facile

  1. Fede ha detto:

    Ciao Angela, molto interessante, alcuni nomi non li conoscevo proprio! Nella versione da uomo le stringate vengono chiamate brogue. Mi vengono in mente anche le peep toe o open toe …

    • Angela Inferrera ha detto:

      Le peep toe e le open toe mi sono venute in mente quando avevo appena finito di pianificare l’articolo!! Devo aggiungerle assolutamente. Grazie mille Federica!

  2. Anna ha detto:

    Quindi le slingback sono quelle che io ho sempre chiamato chanel ???
    Con questi nomi moderni non ci capisco più nulla….a parte che io amo sandali e zeppe che immagino affronterai in un post estivo 😁😁😁 adesso evviva gli stivali col pelo!
    Baciiiii😘

    • Angela Inferrera ha detto:

      Eh sì! Per Chanel io intendo quelle con la punta nera😉e comunque adesso stivali pelosi tutta la vita😍😍😍😍

  3. Laura ha detto:

    Le mie preferite sono le ballerine. Non porto i tacchi e l’unico paio di scarpe che risultino sia eleganti che femminili sono proprio loro.
    Difficile trovare un modello comodo (rischio vesciche sul retro tallone o di lato al mignolo. più passano gli anni e più risulta difficile indossare scarpe rasoterra: dolori di schiena in agguato!).
    Le punte delle mie scarpe devono essere sempre tonde, ho la pianta larga e non posso proprio stare con le scarpe a punta che mi piacciono xche’ slanciano.
    Stivali, stivaletti ed anfibi sono la mia passione e mi trovo benissimo con quelli della Nero giardini: comode e belle.
    D’estate odio i sandali, non ho dei piedi belli…. X fortuna che l’estate scorsa sono ritornate le espadrillas e che la Geox fa ballerine traspiranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.