Sapete che in questo blog mi sono ripromessa di dirvi sempre le cose come stanno, secondo il mio gusto personale, per carità, ma in modo diretto e sincero. A seguito di molte volte richieste, oggi vi parlerò di un capo di abbigliamento che per me è un po’ controverso: gli ankle boots o tronchetti. Vediamo come indossarli nel modo giusto!

Ankle boots o tronchetti: come indossarli nel modo giusto

Premessa

Dunque, devo fare una premessa fondamentale: non sono una gran fan di questa calzatura, per un mio oggettivo limite fisico. Non ho le caviglie molto sottili e ho polpacci rubati al rugby, quindi tutto quello che si arrampica su per i piedi non mi sta bene. Mi stringe, mi allarga il polpaccio e in generale sul mio fisico non funziona. Detto questo, forse ho l’occhio particolarmente allenato, ma ovunque vedo esempi di ankle boots indossati come… non si dovrebbe, e che quindi, anziché diventare alleati della nostra fisionomia, diventano dei killer spietati del nostro look. In questo post cercherò di spiegarvi come indossarli a seconda della vostra fisionomia, per fare in modo che siano una calzatura che vi dona e non che vi uccide!

Ankle boots o tronchetti: come indossarli nel modo giusto
Notare caviglia a spillo di Jasmine Stookes – Fonte Pinterest

Ankle boots o tronchetti, come indossarli nel modo giusto: a chi stanno bene

Gli ankle boots in figura (cioè a vista, senza nulla che li copra), fatevene una ragione, stanno bene a chi ha caviglie e polpacci sottili. Questo non significa che non possiate metterveli se i vostri sono importanti, anzi. Basterà farlo con un pizzico di furbizia. Altra cosa importante da tenere presente. Questo tipo di calzatura spezza la figura, quindi tende ad accorciarla: a meno che non abbiate gambe molto lunghe, per bilanciare la fisionomia, vi suggerisco di alzare il baricentro, quindi indossare capi a vita alta o segnare in alto il punto vita.

Ankle boots o tronchetti: come indossarli nel modo giusto
Fonte Pinterest

Ankle boots o tronchetti, come indossarli nel modo giusto: il modello da scegliere

Indipendentemente dal fatto che il tacco sia alto o basso, fate in modo che il gambale sia morbido, che non fasci completamente la caviglia, in modo da lasciare un mezzo centimetro di aria: questo vi aiuterà a slanciare tutta la gamba, soprattutto nel caso li indossiate con la gonna.

Ankle boots o tronchetti: come indossarli nel modo giusto
Basta davvero mezzo centimetro – Fonte Pinterest

Ankle boots o tronchetti, come indossarli nel modo giusto: con i pantaloni

Pantaloni corti sopra allo stivaletto (con gamba stretta o larga)

Stampatevi questo paragrafo e appendetevelo dentro la scarpiera: i pantaloni (a meno che non siano palazzo) non devono toccare lo stivaletto. Mi spiego meglio: se avete un jeans skinny (o anche un pantalone taglio a uomo o un pantalone culotte) e uno stivaletto (basso, alto, modello Beatles… quello che volete), l’orlo del pantalone dovrà stare sopra al gambale. Accorciate il pantalone o risvoltate il jeans, ma per carità non infilatecelo dentro né tanto meno sopra a forza. Altra cosa: se avete caviglie o polpacci importanti, preferite pantaloni dal taglio morbido e non fasciante, che arrivino sopra allo stivaletto. La caviglia verrà coperta, ma senza risultare fasciata.

Ankle boots o tronchetti: come indossarli nel modo giusto
Vedete il risvolto sopra ai fondo dei pantaloni? – Fonte Pinterest
Ankle boots o tronchetti: come indossarli nel modo giusto
Anche qui il tronchetto arrivava giusto sotto al jeans – Fonte Pinterest

Pantaloni lunghi sopra allo stivaletto

È il caso dei pantaloni palazzo, che portati con lo stivaletto sotto, se magari ha anche un po’ di tacco, sono una mano santa per allungare le gambe e slanciare la silhouette. In questo caso, lo stivaletto va benissimo coperto dal pantalone.

Ankle boots o tronchetti, come indossarli nel modo giusto: con la gonna

In caso di caviglie e polpacci importanti, il mio suggerimento è quello di evitare le gonne midi, perché arrivano esattamente a metà del polpaccio, facendo fermare l’occhio proprio lì. Preferitele appena più lunghe, quindi appena sopra lo stivaletto. Se invece preferite la gonna corta, ricordate quello che vi dicevo a proposito dello spezzare la figura: cercate di equilibrare le proporzioni alzando o abbassando l’altezza del punto vita.

Ankle boots o tronchetti: come indossarli nel modo giusto
Fonte Pinterest
Ankle boots o tronchetti: come indossarli nel modo giusto
Fonte Pinterest

Ankle boots o tronchetti, come indossarli nel modo giusto: continuità cromatica

Sono onesta: a questa cosa credo relativamente poco. È vero che se si mette un tronchetto scuro con una calza super coprente scura e una gonna scura c’è continuità cromatica… ma la figura viene comunque spezzata, perché il taglio alla caviglia si nota (io lo noto per lo meno, forse è una deformazione professionale dettata dalla mia personale fisionomia, quindi l’occhio mi cade sempre lì). Quindi insomma, non fidatevi al 100% di questo assunto e cercate di valutare la vostra fisionomia nel suo insieme!

Ankle boots o tronchetti: come indossarli nel modo giusto
Fonte Pinterest

Ultima cosa…

Sembrerà una banalità, ma fidatevi di una che ha analizzato le proprie caviglie da ogni possibile angolazione: fate attenzione, oltre all’altezza dell’eventuale tacco, anche a dov’è posizionato. Se il tacco è arretrato sul tallone, costringerà il piede ad una posizione per cui la caviglia risulterà più importante. Se invece è più centrato, a parità di altezza, il piede avrà una posizione più “rilassata”, quindi caviglia e polpacci risulteranno più slanciati.

Ecco qui i miei consigli spassionatissimi per voi! Che ne pensate? Avete questo genere di calzature?