Prenota la tua ora di consulenza on line! >> clicca qui

Shopping autunnale: le cinque cose da NON comprare!

Dopo il post sul Sangallo, ho pensato che fosse il momento di virare a temi un pochino più autunnali! Visto che sul web cominciano a diffondersi consigli di shopping su cosa acquistare per la nuova stagione, ho pensato, in ottica moda sostenibile, di condividere con voi i miei suggerimenti di shopping autunnale: ecco le cinque cose da NON comprare! shopping autunnale cinque cose da non comprare

Premessa

Non ho nulla contro allo shopping, vorrei che fosse chiaro: tutti dobbiamo vestirci e dobbiamo vestire i nostri bambini (se ne abbiamo), quindi, nel gesto di acquistare, di per sé, non c'è nulla di male. Quello che mi lascia perplessa, che non condivido e che cerco di stimolarvi ad evitare, è lo shopping compulsivo: comprare per il gusto di comprare, perché vediamo quel determinato capo in una pubblicità e ci viene voglia, perché lo ha detto un'influencer (che poi, alla fine, è la stessa cosa del vederlo su un cartellone pubblicitario), perché costa poco, per noia. Come sempre, vi invito a farvi una domanda, prima di mettere mano al portafogli: chiedetevi "Mi serve davvero?" Sono certa che eviterete tanti acquisti superflui, semplicemente facendo questo esercizio, che presto diventerà un automatismo.
shopping autunnale cinque cose da non comprare
Ad esempio: la pantofola di pelo per uscire, siete proprio certe che vi serva???Fonte Pinterest

Shopping autunnale, le cinque cose da NON comprare: 1. maglieria in acrilico

Per dirla in parole semplici, l'acrilico è un materiale di derivazione sintetica che viene filato spesso insieme alla lana per dare elasticità e volume al tessuto. L'acrilico però è una materia plastica, un po' come il poliestere, per capirci (solo con una differente composizione chimica. Se ci sono chimici all'ascolto, sentitevi liberi di correggermi). Lo so che nelle pubblicità sono bellissime, lo so che hanno dei colori deliziosi, che costano pochissimi (domandatevi perché!) e che sembrano soffici e spumosi (e probabilmente lo sono)... ma non sono altro che plastica! Spesso non è facile da riconoscere toccandolo, perché appunto è molto morbido, ma, come sempre, se volete togliervi ogni dubbio, leggete le etichette e preferite sempre le fibre di origine naturale, che vi terranno caldo senza farvi sudare.
shopping autunnale cinque cose da non comprare
Fonte Pinterest

Shopping autunnale, le cinque cose da NON comprare: 2. l'ennesima camicina in poliestere

Vale il discorso dell'acrilico fatto sopra: sono graziose, lo so, ma sono plasticozzi che indossate direttamente sulla pelle e su cui magari mettete sopra un maglione in acrilico. Vi rendete conto della combinazione esplosiva? Lo stesso discorso si applica anche a vestitini e affini: se ne avete già nell'armadio, non gettateli, indossateli fino a fine vita, preferibilmente con sotto una maglia a pelle in fibra naturale.
shopping autunnale cinque cose da non comprare
Fonte Pinterest

Shopping autunnale, le cinque cose da NON comprare: 3. l'ennesimo paio di scarpe

Lo so, questa parte è difficilissima... anche io amo le scarpe e anche io faccio fatica, lo ammetto, ma ricordatevi il nostro esercizietto: vi servono veramente? O è l'ennesimo paio di scarpe con il tacco che guarderete nella scarpiera senza indossare? O di sneakers di cui non avete bisogno?

Shopping autunnale, le cinque cose da NON comprare: 4. il capo troppo leggero o troppo pesante

Pensate alla stagione a cui state per andare incontro e regolatevi di conseguenza: non ha senso comprare un trench a novembre, a meno che non viviate in Sicilia, perché probabilmente lo metterete ad aprile. Per carità, se trovate una super occasione o un pezzo vintage fantastico e il trench vi manca, è un altro discorso! Lo stesso vale per maglioni in angora o piumini pesantissimi che portereste solo con -15° (a meno che non viviate in montagna, d'intende). Qui il ragionamento è: acquistate a seconda di quello che indosserete effettivamente.
shopping autunnale cinque cose da non comprare
Fonte Pinterest

Shopping autunnale, le cinque cose da NON comprare: 5. il capo in fantasia shocking

Chiedetevi se davvero avete con cosa abbinarlo nell'armadio o se l'acquisto di quel capo comporterà una serie di altri acquisti, perché non sapete con cosa metterlo. Non fatevi tentare dalle fantasie prettamente di moda (tipo colori pastello a Natale o tartan fluo): li indossereste un paio di volte quest'anno e poi? Poi finirebbero per occupare posto nell'armadio, per poi essere regalati, venduti o, peggio, gettati via. Insomma, ragionate a monte!
shopping autunnale cinque cose da non comprare
Un look adorabile... su Pinterest - Fonte Pinterest da the-atlantic-pacific.com

E per finire...

Come fare per non cadere in tentazione? Lo so che le vetrine autunnali sono già lì che vi fanno l'occhiolino... ma voi siate più furbe: aspettate il cambio di stagione e uscite con una lista alla mano di quello che effettivamente vi serve. Vedrete che non sarà poi così difficile come pensate!
shopping autunnale cinque cose da non comprare
Jenna Lyons: il less is more che amo! Fonte Pinterest da stealthelook.com.br
Ecco qui i miei consigli di NON shopping per voi! E voi come vi regolerete quest'autunno? 

vuoi imparare a vestirti con stile e in modo facile?

“Da zero a chic” è quello che fa per te!

49 Comments on Shopping autunnale: le cinque cose da NON comprare!

  1. Grazie cara Angela per i tuoi consigli e adesso aspettiamo con ansia il decalogo delle tendenze autunnali e dei colori

  2. Grazie 😋 sono cose che magari sappiamo, ma sentirselo dire così.. le fissa meglio nelle nostre testoline a volte “compulsive”.
    Posso chiederti se il “popeline” è ok?

    • Ciao Katia! Il popeline è un tipo di lavorazione del tessuto. Se è popeline di fibre naturali, come il cotone o la seta o misti di fibre naturali, allora è perfetto! A me, per inciso, piace molto!

  3. Grazie Angela per le tue riflessioni! Ormai ho fatto tesoro delle tue parole e sai quale esercizio mi sono imposta? (Complice il lockdown!) Di non comprare un nuovo capo finché non ho indossato almeno una volta tutti i capi che ho! Per questa estate e per la prossima penso di essere a posto 😁 ti saprò dire per l’autunno-inverno!!

  4. Condivido il post al 100%: la battaglia contro le fibre sintetiche va fatta sia in termini di salute personale (sai che sudate e quante irritazioni) sia in termini ecologici ( tutte quelle fibre ai lavaggi finiscono in mare); anche in termini di acquisti troppo legati alle mode sono d’accordo : dovremmo imparare tutti ad evitare il superfluo e ad acquistare solo quello che realmente ci serve e che possiamo usare a lungo. Certo, di fronte a certe vetrine invitanti è difficile resistere ma è autodisciplina che dovremmo praticare.

    • Ciao Mary, hai detto bene! Sai, è una cosa che dopo un po’ che la fai ti viene davvero automatica. Impari a comprare meno e quando compri davvero ti godi l’acquisto e lo strausi!

      • Ciao Mary, hai detto bene! Sai, è una cosa che dopo un po’ che la fai ti viene davvero automatica. Impari a comprare meno e quando compri davvero ti godi l’acquisto e lo strausi!

  5. Cara Angela, per molti motivi non sono mai stata una “acquirente compulsiva”, ma seguendo le tue indicazioni sono diventata ancora più disciplinata e sono molto soddisfatta !

  6. Molto utile, è sempre bene fare un ripasso! Ormai mia figlia, le rare volte in cui fa shopping senza di me, mi manda le foto per chiedermi consiglio e la prima cosa che legge è la composizione che mi dice per convincermi della bontà dell’acquisto. E nonostante l’età compra sempre meno!!!!

  7. Io devo fare autocritica perché ho sempre comprato troppo… Forse per consolarmi anche solo di una giornata storta… Adesso che mi sono imposta di non acquistare nulla se prima non ho utilizzato tutto quello che ho, mi sono resa conto che non è poi così difficile non comprare: guardo le vetrine che mi piacciono e provo a immaginare come riproporre l’abbinamento della vetrina con quello che ho già e il più delle volte ho scoperto che non ho bisogno di comprare nulla! Sottoscrivo tutti i tuoi consigli… Brava come sempre!

  8. Ho appena visto un delizioso golfino di uno splendido lilla, morbidissimo. Era già mio!’ Poi ho letto “100% acrilico” e sono uscita…

    • Certo che sì! La viscosa è un tessuto artificiale, ma di derivazione naturale (cellulosa di piante di vario tipo, a seconda del tipo di viscosa), quindi è approvatissima! Attenzione solo che sia lavorata e tinta in modo certificato.

  9. Hai perfettamente ragione. I tessuti sintetici, le tinture chimiche (spesso i capi sono tinti in capo e non tinti in filo), e i lavaggi a secco con prodotti spesso tossici, vengono assorbiti dalla pelle, soprattutto nella zona ascellare dove sono locati i linfonodi. Quindi molto bene consigliare fibre e tinture naturali e il lavaggio in acqua. È vero che i prezzi sono diversi ma è meglio un capo in meno ma di buona qualità. Brava.

  10. sono totalmente d’accordo pero’ ti assicuro che ‘ molto difficile trovare il tessuto naturale di cui fai cenno ormai tutto e’ poliestere e acrilico – una genilezza fammi sapere dove trovare uncapo cosi’ grazie

  11. Per quanto mi riguarda devo imparare a guardare meglio le etichette e scegliere in base al tipo di tessuto. Mi devo imporre di acquistare pochi capi ma di qualità: magari li pago di più ma sicuramente ammortizzo il costo nel tempo (mi dura di più) e pelle + ambiente mi ringrazieranno.

  12. Ottimi consigli. Raramente ho visto cose così brutte e di pessimo gusto come le pantofole di pelliccia!!! Spero almeno che sia eco-pelliccia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

foto angela

"L'ALTRA" FASHION BLOGGER

Ciao! Sono Angela: non sono una fashion blogger, ma una ragazza, una donna, una mamma… sono come te!

SEGUIMI SU INSTAGRAM

 

SEGUIMI SU FACEBOOK