Abbiamo forme morbide e, per sentirci più a nostro agio, finiamo sempre per cadere nel look rodato “jeans e giacca”. Risultato? Tanti cari saluti alla nostra personalità, che, da un outfit ogni giorno uguale, non viene mai espressa del tutto. Con il post del giovedì di questa settimana, mi impegno per rispondere a @mici_pa che via Instagram mi ha scritto: “Angela, sarebbe bello avere qualche consiglio per vestirsi in modo elegante con qualche chilo in più. Dopo due gravidanze, fatico anche solo a pensare di fare shopping, mi ritrovo senza nulla da mettermi e non mi so valorizzare”. Quante volte ho sentito queste parole! Vediamo se riesco a schiarirvi un po’ le idee.

Kate Winslet: una curvy che sa valorizzarsi! Fonte Pinterest da 

Premessa

Sapete qual è stata la cosa più complicata da fare quando ho scritto questo articolo? Trovare immagini che si adattassero alla mia idea di curvy inteso come morbida, ma non plus size. Intendiamoci: amo le plus size esattamente come le anta girls e come tutte le ragazze meravigliose che dedicano anche solo un minuto del loro tempo a leggere il mio blog, ma i consigli dedicati al loro genere di fisionomia sono diversi rispetto a quelli che darei ad una neomamma che ancora non ha ripreso il suo peso forma dopo il parto, così come sono diversi da quelli che darei alle anta girls a cui dovesse servire un look da ufficio.

Look da ufficio curvy: cosa indossare
In questa foto, vorrei suggerirvi di prendere in considerazione l’idea di un pantalone cropped che lasci scoperte le caviglie. Molto spesso le sottovalutiamo, mentre possono essere un gran punto di forza! – Fonte Pinterest

In questo post quindi mi concentrerò sulle forme morbide e per questo motivo, data la mia difficoltà di reperimento delle fotografie, devo farvi una premessa importante su quelle che troverete in questo articolo. Tutti i look che vi ho proposto, nonostante siano spesso addosso a donne taglia acciuga, sono applicabili con successo anche a chi ha forme morbide. Nel corso del post e nelle didascalie poi vi spiegherò meglio tutto nel dettaglio. Se volete provare a cercare da voi delle idee di look, il mio suggerimento è quello di andare a caccia di celebrities che hanno un fisico che vi somiglia (e che siano dotate di un minimo di senso del gusto, cosa non così comune, ahimè…). Penso a Kate Winslet e Rachel Weisz ad esempio, o Christina Hendricks: donne che hanno tutte le loro curve al loro posto e che sanno come valorizzarsi.

Kate Winslet
Kate Winslet – Fonte Pinterest da 
Look da ufficio curvy: cosa indossare
Christina Hendricks – Fonte Pinterest da 

Premessa n.2

Scusatemi, ma è doverosa anche questa premessa, poi ho finito, giuro, e parto con i consigli. Avete letto bene la domanda che mi è stata posta? Il quesito principale, al di là della richiesta di idee di look facilmente applicabili, è capire come fare per valorizzarsi. Quando il nostro fisico cambia, dopo una gravidanza, o in menopausa, o dopo una dieta o per qualunque altro motivo, facciamo più fatica a vestirci perché quello che siamo sempre state abituate a metterci improvvisamente non riusciamo più a vedercelo addosso.

Questo è uno dei motivi che mi ha spinto a creare il mio videocorso: darvi gli strumenti per insegnarvi a focalizzarvi sui vostri punti di forza e a riconoscere e minimizzare quelli di debolezza, senza fissarvi su peso o misure e uscendo dagli schemi dettati dalle body shape. Quindi, esercizio per voi: imparate a guardarvi in modo obiettivo e a tirare fuori la parte più bella di voi, senza pensare a centimetri o a chili, ma solo a cercare di capire cosa vi sta meglio. Cambiate top, aggiungete o togliete una cintura, cambiate colori. Come dico anche nel mio corso, la moda non è un insieme di regole, ma di eccezioni: tante quante siamo ognuna di noi.

Look da ufficio curvy: cosa indossare
I volumi morbidi non necessariamente infagottano. Anche se in generale è sempre meglio avete top in figura e pantaloni morbidi o viceveraa, ci sono tante eccezioni che funzionano e sono super femminili. Questa qui sopra è una di quelle. Ai piedi potete mettere anche stringate o sneakers: funziona bene lo stesso! – Fonte Pinterest da vitasumarte.com

Look da ufficio curvy: niente che vi costringa

Non strizzatevi, ragazze. Soprattutto se state ancora allattando o se vi sono rimaste delle forme morbide sull’addome, evitate tubini, tagli sfiancati e simili. Prediligete bluse a trapezio e materiali morbidi, che vi facciano stare bene. Perché vi dico questo? Perché l’eleganza ha molto a che fare anche con il modo in cui ci sentiamo: è quello che traspare quando ci mettiamo in relazione con noi stesse e con gli altri. Sentirsi a proprio agio è il primo passo per essere eleganti.

rachel Weisz
Guardate il taglio delle maniche: perfetto per chi ha braccia morbide – Rachel Weisz – Fonte Pinterest da 

Look da ufficio curvy: almeno un capo strutturato

Questo è un consiglio che dò spessissimo alle ragazze a cui faccio consulenza di immagine: provate a sostituire un capo basic con un capo strutturato. Mi spiego meglio: sostituite alla t-shirt una camicia (un banalissimo collo di camicia che si vede fa miracoli su un look!), al cardigan un blazer, anche destrutturato o da lasciare aperto. Al posto dei jeans, provate ad indossare un pantalone, chiaramente da scegliere a seconda della vostra fisionomia (palazzo, cropped, a sigaretta).

Look da ufficio curvy: cosa indossare
Un blazer oversize portato su un pantalone dal taglio asciutto vi veste senza costringervi – Fonte Pinterest da 

Look da ufficio curvy: aggiungete un tocco di colore

Non ne serve a palate, di colore ne basta davvero poco. Cominciate con gli accessori: in un look dai colori neutri ad esempio, potete mettere una borsa rosa, o bordeaux. Oppure in un total black basterà una scarpa rossa, o animalier. O ancora, su un blazer blu potete aggiungere una spilla. Un’altra opzione è aggiungere un dettaglio, come ad esempio il fiocco in una blusa.

Se ve lo siete perso, vi segnalo anche questo mio post in cui vi parlo di piccoli dettagli che possono aggiungere personalità ad un look.

Look da ufficio curvy: cosa indossare
Christina Hendricks – fonte Pinterest da 
Ecco qui i miei consigli. Spero di essere riuscita a darvi qualche idea utile e come sempre aspetto i vostri commenti!